Ultima modifica: 24 Febbraio 2020

Silenzio in aula! Entra la Corte

Gli studenti del Liceo economico sociale in Tribunale vestono la toga e simulano un processo penale

 “Un’esperienza coinvolgente e stimolante!” (Samuela Sula, Virginia Livi)

“Vedere da vicino lo svolgimento di un processo ci ha resi più consapevoli di quanto sia complessa l’attività giudiziaria”(Aurora Carbone)

“Ci sentiamo onorati di aver collaborato con un team di esperti, che sono stati con noi davvero molto disponibili”(Alessia Gonzi, Alia Atta)

“E’ un’esperienza che consigliamo a tutti, in particolare a coloro che desiderano intraprendere la carriera di avvocato o magistrato”(Beatrice Rocchi)

Così si esprimono gli studenti del Liceo Economico Sociale che hanno partecipato al processo simulato tenutosi  Lunedì 17 febbraio 2020 nell’aula  Signorelli del Tribunale di Pistoia. L’attività formativa, incentrata sulla metodologia del role playing, rientra nell’ambito del progetto “Silenzio in aula! Entra la Corte” attivato nelle classi quarte e quinte del LES per il potenziamento delle competenze in area giuridica in collaborazione con la Camera penale ed il Tribunale di Pistoia.

Gli studenti delle classi quarte, guidati da un gruppo di avvocati penalisti, vengono introdotti al processo penale attraverso un’attività formativa svolta in classe dagli avvocati della Camera penale di Pistoia,  che si conclude con la partecipazione degli studenti ad un’udienza. In quinta gli studenti diventano essi stessi parte del processo, andando ad assumere il ruolo di Pubblico Ministero, Avvocato difensore o Giudice popolare. I ragazzi, coordinati magistralmente dal luogotenente dei carabinieri e capo della PG  Placido Panarello (che vestiva i panni del PM), dall’avvocato Giuseppe Castelli (che guidava il pool della difesa) e dal Presidente della sezione penale del Tribunale dott. Stefano Billet (affiancato da Pasquale Cerrone), rispettivamente  con il ruolo di Presidente della Corte e di Giudice a latere, hanno condotto gli interrogatori di un processo realmente accaduto, arrivando ad emettere per l’imputato una sentenza di assoluzione. Decisivo il ruolo dei testimoni, interpretati dagli avvocati Paola Innocenti, Katia Bonari, Lorenzo Cerri, Alessandro Nocetti, Andrea Mitresi. Grande soddisfazione viene espressa da parte dei docenti di diritto delle classi coinvolte, professori Stefania Nesi, Piero Chiti, Susanna Villani, che esprimono assieme alla Dirigente scolastica dott.ssa Annamaria Corretti i più sentiti ringraziamenti a tutti gli attori coinvolti ed in particolare al Presidente del Tribunale dott. Maurizio Barbarisi, per aver ospitato l’iniziativa, mettendo a disposizione degli studenti professionalità eccellenti, in grado di motivare gli studenti, garantendo loro una partecipazione reale alla simulazione.  

Articoli quotidiani

ARTICOLO1TRIBUNALE

ARTICOLO2TRIBUNALE